sport

Castrovillari. Insulti razzisti, calciatore squalificato

Insulti razzisti, calciatore squalificato.

CASTROVILLARI (COSENZA), 10 GEN – Dieci giornate di stop inflitte ad un calciatore del Castrovillari (Serie D) che ha insultato un avversario con frasi razziste. Parole proferite durante la gara dal calciatore che avrebbe reagito dopo aver subito un fallo e che sono state sentite dall’arbitro.

Sulla base del referto arbitrale (il rossonero era stato espulso immediatamente) il giudice sportivo ha applicato la pesante sanzione nei confronti del centrocampista Simone Fioretti. La società ha deciso di non presentare ricorso. Il presidente, Pino Agostini, si è anche riservato di adottare i provvedimenti opportuni.

“In quasi 100 anni di storia, la nostra società si è distinta con le parole, ma soprattutto con i fatti, nella lotta contro ogni forma di razzismo e di discriminazione – scrive il Castrovillari – Per tutto questo, chi non avesse inteso, chi non volesse o riuscisse a comprendere la nostra storia -non è e non sarà uno di noi”.