sanità

Il Pugliese-Ciaccio di Catanzaro assume ma non trasferisce

CATANZARO, 29 MARZO – A trovarsi in questa situazione sono 19 infermieri dell’azienda “Pugliese-Ciaccio” del capoluogo di Regione.

Dopo le recenti assunzioni dei neo 40 colleghi vincitori dell’ultimo concorso indetto dall’azienda ospedaliera, tra l’altro, con aumento dei posti messi a bando proprio in vista dei trasferimenti, si sperava che l’agognata mobilità fosse ormai alle porte.

Invece, ancora nulla.

L’azienda, tra delibere e fantomatiche promesse, prende tempo senza dare risposte certe.

«Siamo vincitori della mobilità – spiegano gli infermieri – ma ci siamo visti negare a tutt’oggi l’atteso trasferimento, perché l’azienda di appartenenza sarebbe impossibilitata a sostituirci con analoga figura professionale. Ci chiediamo a cosa serve avere curriculum e titoli– sbottano gli infermieri – se poi non possiamo spenderli a nostro vantaggio, per migliorare la nostra qualità di vita e di conseguenza anche la qualità dell’assistenza e del lavoro che svolgiamo.

Una situazione ormai snervante insomma, frutto di qualche cosa che davvero non va ma la dirigenza ospedaliera fa orecchie da mercante” – spiegano i lavoratori.