Cronaca

Sorpresi a tagliare e rubare legna, padre e figlio arrestati nel cosentino

MONTALTO UFFUGO (COSENZA), 09 MARZO – Sono stati sorpresi mentre trafugavano legna proveniente dal taglio abusivo di piante di pioppo e così sono scattate le denunce da parte dei carabinieri di Montalto Uffugo e Cerzeto.

I due, padre e figlio, aveva tagliato la legna in un area del demanio fluviale nella località Mavigliano, sito di importanza Comunitaria del comune di Montalto Uffugo.

Dalle indagini è emerso che i due avevano appena tagliato e caricato a bordo di un autocarro circa 30 quintali di legna ed all’arrivo dei militari allertati da una segnalazione al numero di emergenza 112, si erano dati alla fuga.

Una volta giunti nella loro abitazione, dopo una minuziosa attività di ricostruzione degli spostamenti del mezzo, i militari hanno trovato il quantitativo di materiale legnoso già scaricato e pronto per essere immesso nel mercato nero.

Si è quindi comparato il materiale con le ceppaie recise sul posto che sono risultate essere della stessa specie e del medesimo diametro. I due sono quindi stati deferiti in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Cosenza e dovranno rispondere del reato di furto aggravato.