Cronaca

Sila. Polizia Provinciale trova lupo morto

Una carcassa di lupo appenninico (Canis lupus italicus), morto a causa di una collisione con un automezzo in transito sulla SS 107 a pochissimi chilometri dalla città di San Giovanni in Fiore e sul confine del Parco Nazionale della Sila – è stata rinvenuta dalla Polizia Provinciale di Cosenza.

La pattuglia è stata allertata dal Nucleo mobile della Guardia di Finanza, che aveva notato l’animale privo di vita adagiato a bordo strada. Gli agenti della Provinciale, impegnati in un servizio antibracconaggio sulla Sila, appena giunti sul posto hanno potuto costatare che si trattava di un maschio di lupo.

La Polizia Provinciale si è messa quindi immediatamente in contatto col direttore dell’Ente Parco Nazionale della Sila, Giuseppe Luzzi, e con il Vice Comandante dei Carabinieri per la Biodiversità di Cosenza – Maggiore Angela Polillo. Visto l’ottimo stato di conservazione, l’esemplare è stato consegnato al Centro Natura del Cupone per i rilievi del caso, e per effettuare importanti studi scientifici sulla preziosa e rara popolazione di lupi presenti in Sila, e potrebbe inoltre essere impiegato per scopi didattici, all’interno di strutture autorizzate.

La Provinciale ha notiziato del rinvenimento Antonino Siclari, Responsabile del Servizio Biodiversità del Parco Nazionale dell’Aspromonte, Ente che ha in carico un’indagine conoscitiva sullo stato di salute della popolazione italiana di lupo insieme al Dipartimento di Scienze Veterinarie dell’Università di Bologna