Cronaca

Sbarco di migranti nel crotonese: 51 curdi tra cui 6 donne, 3 bambini e 1 neonato

L’imbarcazione è approdata a Torre Melissa, sulla costa ionica calabrese. Le urla hanno attirato l’attenzione dei residenti che li hanno salvati. A bordo anche bambini: i naufraghi hanno detto di essere di etnia curda

MELISSA (CROTONE), 10 GEN – Ennesimo sbarco sulle coste joniche calabresi. Cinquantuno migranti di etnia curda sono stati soccorsi lungo la costa nella frazione Torre del comune di Melissa, in provincia di Crotone, dove sono giunti all’alba a bordo di una imbarcazione a vela. La barca si è incagliata a pochi metri dalla spiaggia nei pressi di un hotel.

Le urla dei migranti hanno svegliato alcuni dei residenti della zona. Il sindaco di Melissa Gino Murgi e diversi cittadini si sono immediatamente precipitati per trarre in salvo le persone.

È stata anche utilizzata l’imbarcazione di salvataggio dell’hotel per portare al sicuro le sei donne ed i quattro bambini, tra i quali un neonato, che erano a bordo.

L’hotel ha poi messo a disposizione la sua struttura per soccorrere le persone e permettere loro di potersi asciugare e cambiarsi usando stufe, phon e coperte.

Sul posto sono giunte le forze di polizia per gli adempimenti di rito. I migranti saranno trasferiti al Centro di accoglienza di Sant’Anna per le procedure di identificazione.