Cronaca

Più di tre litri di “droga dello stupro” sequestrati a Bologna. Arrestato un cosentino

Più di tre litri di Ghb, il potente acido conosciuto come ‘droga dello stupro’, e altre sostanze stupefacenti sono stati sequestrati a Bologna dai Carabinieri, in un’indagine che ha portato all’arresto di quattro persone per detenzione di droga ai fini di spaccio.

Si tratta di un uomo di 48 anni di Bologna e di un 38enne di Cosenza, con piccoli precedenti, e di due incensurati, un 52enne di Parma e un 43enne di Trieste. Secondo gli investigatori, i quattro indagati sono tutti professionisti ‘insospettabili’ che avrebbero piazzato le droghe in alcune discoteche della città.

L’indagine del nucleo operativo della compagnia Bologna Centro è partita da informazioni ‘confidenziali’ raccolte tra i frequentatori di alcuni noti locali notturni ed è proseguita con pedinamenti e attività di osservazione. Gran parte del Ghb (nascosto dentro flaconi di detergente) era a casa del triestino, ma ulteriori 300 ml della stessa sostanza erano nelle abitazioni degli altri arrestati.

Il valore sul mercato del quantitativo di Ghb sequestrato è stimato sui 150mila euro. Nelle perquisizioni i carabinieri hanno sequestrato anche alcuni grammi di cocaina, mefedrone e pentedrone e 10mila euro in contanti (il denaro a casa del cosentino). Degli arrestati due sono ai domiciliari, uno in carcere in attesa delle convalida e l’ultimo ha ricevuto un divieto di dimora.