Cronaca

“Lande desolate”, Oliverio: “Suprema Corte ha cancellato tutto quello che c’era da cancellare”

“Non sono mai andato via: la Suprema Corte ha cancellato tutto quello che c’era da cancellare”. Lo ha detto il presidente della Regione, Mario Oliverio, parlando a margine del congresso regionale di Legacoop a Catanzaro con i giornalisti dell’Ansa commentando la decisione della Cassazione che nei giorni scorsi ha annullato l’obbligo di dimora disposto nei suoi confronti nell’ambito dell’inchiesta “Lande desolate” dalla Procura antimafia su presunte irregolarità nella gestione di alcuni appalti.

“La Suprema Corte – ha aggiunto Oliverio – ha fatto giustizia perche’ la verita’ e’ piu’ dura delle congetture quando si coniuga con la giustizia, quando ovviamente e’ acclarata dalla Suprema Corte, a rende tutto piu’ chiaro e piu’ nitido, come naturalmente e’ sempre stato”.