Cronaca

Forte turbolenza sul volo Istanbul-New York: 30 feriti

Forte turbolenza sul volo Istanbul-New York: 30 feriti

10 marzo 2019

L’episodio è avvenuto a 45 minuti dall’atterraggio nell’aeroporto Jfk, i passeggeri sono stati sbalzati fuori dai propri sedili

Una violenta turbolenza ha investito un aereo provocando circa 30 feriti. Il volo della Turkish Airlines, che stava viaggiando da Istanbul a New York, è stato messo in serie difficoltà  a 45 minuti dall’atterraggio all’aeroporto Jfk. Come riporta Cnn, dopo quasi 10 ore, il velivolo ha incrociato un’area perturbata che ha sbalzato fuori dai sedili passeggeri ed equipaggio, in quel momento senza le cinture.

Frattura alla gamba e ferite più o meno gravi

Il portavoce dell’aeroporto Steve Coleman ha fatto sapere che 28 passeggeri, con ferite più o meno gravi, sono stati portati al Jamaica Hospital Medical Center di Queens e altri due sono stati ricoverati al Queens Hospital Medical Center. Un’assistente di volo ha subito una frattura a una gamba. L’aereo è atterrato alle 17.35 di sabato e il pilota ha raccontato che la turbolenza ha colpito il mezzo mentre volava sul Maine.

“Nessuno ci ha avvertiti”

“Nessuno ci aveva avvertiti di nulla – ha raccontato un testimone – all’improvviso ho visto alcuni dei passeggeri letteralmente volare lungo il corridoio. C’era sangue dappertutto, una delle donne che sedevano vicino a me è piombata a terra dal suo sedile, si è ferita, era ricoperta di sangue ovunque”.  I piloti del volo hanno comunque dichiarato immediatamente l’emergenza sul Boeing 777, sull’aereo c’erano 326 passeggeri e 18 membri dell’equipaggio.