Cronaca

Arrestato a Reggio l’uomo che ha dato fuoco all’ex moglie: era in pizzeria

REGGIO CALABRIA, 13 MARZO – Ciro Russo, l’uomo di 42 anni che ieri ha tentato di uccidere la moglie Maria Rosaria Rositani, 42 anni, dopo averle dato fuoco a Reggio Calabria, è stato rintracciato dalla Polizia di Stato mentre trascorreva, tranquillamente, la serata in una pizzeria di Reggio. 

L’uomo scontava la detenzione in casa dei genitori a Ercolano, in via Trentola, per maltrattamenti in famiglia. Separato da un anno, non accettava di essere stato abbandonato.

Ieri dopo aver compiuto il gravissimo gesto, si era dato alla fuga facendo perdere le proprie tracce mentre la vittima, ex moglie del pregiudicato, a causa delle gravissime ustioni riportate era stata trasferita d’urgenza presso il centro grandi ustionati di Catania, dove ha sporto denuncia contro Russo.

Stasera la svolta alle indagini serrate condotte dalla Squadra mobile di Reggio Calabria e dal Servizio centrale operativo di Roma, coordinate dalla Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria: Ciro Russo è stato arrestato.