Attualità

Ztl nel centro storico di Cosenza, è scontro Vescovo – Sindaco

Ztl nel centro storico di Cosenza, è scontro Vescovo – Sindaco.

Dopo commercianti e residenti, anche la Curia prende posizione sulla decisione del Comune di istituire la Ztl nel centro storico di Cosenza. Il vescovo Nole’ la ritiene una sperimentazione negativa e annuncia la possibilità di un trasferimento degli uffici e della sede della Curia. Il sindaco Occhiuto risponde a stretto giro di posta. Insomma: un botta e risposta anche dai toni duri. Il Vescovo sottolinea che il paventato trasferimento della sede Episcopale non è e non vuole essere una minaccia o una indebita pressione su provvedimenti amministrativi, ma una necessità e un dovere da parte delle autorità ecclesiastiche di ripristinare il libero accesso di tutti i fedeli della diocesi, compresi i preti e i religiosi, agli uffici della Curia.

“Il centro storico è bello – dice Nole’- non solo perché ci sono monumenti e palazzi storici, ma perché vissuto e abbellito da relazioni umane”. Non si è fatta attendere la replica del sindaco Occhiuto che esprime delusione per le parole del Vescovo. Il sindaco ribadisce i motivi delle sue scelte, ispirate ai principi di sostenibilità ambientale e qualità della vita, sostenuti – dice- dalla scienza sanitaria, dalle più moderne dottrine urbanistiche, ma anche sottolinea Occhiuto citando l’enciclica “Laudato si” di Papa Bergoglio, dai nostri alti principi cattolici. Per Occhiuto il dissenso del Vescovo è ‘fondato su argomenti deboli, ispirati alla comodità e all’egoismo di pochi’. “La curia cosentina, prosegue il sindaco, avrà i suoi mezzi autorizzati e giammai la Ztl interferira’ con le attività istituzionali delle sue risorse umane”

Advertisements
Annunci

Categorie:Attualità

Con tag:,