Attualità

Nuova provocazione di Grillo: “quotiamo la ‘Ndrangheta in borsa”

“Facciamo come in Giappone, dove hanno stroncato la virulenza della mafia locale in un modo straordinario: l’hanno semplicemente quotata in Borsa. Io propongo di fare la stessa cosa con la ‘ndrangheta”.

Queste le parole di Beppe Grillo che, nel corso del suo spettacolo “Insomnia – Ora dormo!”  in scena a Reggio Calabria, ha precisato che la sua proposta non è uno scherzo e Grillo ha infatti aggiunto: “Non è uno scherzo. Potremmo renderla una società per azioni, costringendola a riorganizzarsi gestionalmente.

È una spa che ha un fatturato di 52,6 miliardi di euro l’anno, con 380 famiglie e 50 mila affiliati. Il suo fatturato rappresenta il 3,4 per cento del nostro Pil. E quindi, perché non unirlo al Pil nazionale? Ne ricaveremmo tutti un beneficio perché le imposte di questo fatturato sarebbero incassate dallo Stato.

Perche’ non tentare questa strada visto che gia’ siamo in un sistema marcio che non sta piu’ in piedi?”.