Attualità

Nuova Cattedrale di Lamezia, lunedì 25 la benedizione

Lunedì 25 marzo si terrà a Lamezia Terme la benedizione della nuova concattedrale dedicata a San Benedetto, in ricordo delle numerose abbazie benedettine della Calabria, annunziata da papa Benedetto XVI, durante la sua visita a Lamezia nell’ottobre del 2011. A seguito di un concorso internazionale la progettazione venne affidata all’architetto Paolo Portoghesi, che ha dedicato molto del suo lavoro al tema dell’architettura sacra, costruendo la grande Moschea di Roma e sette chiese cattoliche a Salerno, Terni, Cesena, Castellaneta, Treviso, Vicenza e Calcata, oltre a progettare edifici multireligiosi dedicati alle tre religioni del Libro.

La costruzione, iniziata nel 2016 comprende un insieme di funzioni religiose e caritative e un auditorium che può ospitare 800 persone ed anche essere diviso in varie sale per riunioni. La centralità dell’altare e la visibilità fin dall’ingresso dei sacri segni: l’altare il Tabernacolo e il Fonte Battesimale, rispondono alle esigenze della liturgia rinnovata dal Concilio Vaticano II, pur mantenendo alcuni elementi, come l’abside e la simmetria dell’organismo, caratteristici della tradizione millenaria della Chiesa Cattolica.

La facciata è affiancata da due porticati che si protendono in avanti per accogliere i fedeli e una grande piazza comunale è prevista per collegare il sagrato della con-cattedrale con il municipio esistente e dare alla città uno spazio per manifestazioni collettive adeguato alle esigenze della sua popolazione. La struttura, studiata dall’ingegnere Odine Manfroni, è realizzata in gran parte in acciaio per garantire la resistenza ai terremoti, così che quella di Lamezia si può considerare la prima “cattedrale di acciaio” costruita in Italia. I lavori strutturali e architettonici, diretti dall’ing. Francesco Stella, sono stati integralmente realizzati da imprese calabresi con grande efficienza e celerità.