Attualità

Corteo silenzioso per lanciare il messaggio: Crotone resta umana

CROTONE – Oltre un migliaio di persone hanno sfilato con fiaccole illuminate e in silenzio da via Regina Margherita fino al Duomo. Cittadini e membri delle associazioni crotonesi insieme per manifestare contro la perdita di umanità.

A fianco dei singoli crotonesi, hanno camminato i migranti e i senza fissa dimora che sono accampati da mesi nei pressi della stazione ferroviaria.

Mustapha, il marocchino eroe che nei giorni scorsi ha salvato da un’aggressione un medico crotonese, era in testa al corteo.

Il messaggio, durante il giorno dell’Immacolata, è stato quello di lanciare un appello: “restare umani”, rispetto per l’umanità e bloccare qualsiasi forma di odio razziale.

Il comitato ha dunque puntato sulla “vicinanza fra gli esseri umani, quello di volere un mondo di uguali, e solidali perché qui nessuno si salva da solo”.

La rete delle associazioni attive sul territorio di Crotone ha deciso di mettersi in moto per lanciare un segnale di pace contro il decreto Salvini, le cui norme hanno messo in strada centinaia di migranti. La sfilata silenziosa e senza bandiere per manifestare in segno di umanità, uguaglianza e giustizia sociale per tutti.

Alla fine il corteo ha raggiunto piazza Duomo, dove i ragazzi della parrocchia di Papanice hanno letto, nel silenzio della folla, brani della Bibbia, del Corano, articoli della Costituzione ed il messaggio di don Luigi Ciotti fondatore di Libera.